Ti trovi: Home Articoli della Liu He School Gli otto cancelli, o Pa-Men

Sondaggi

Perchè pratichi (o vorresti iniziare a praticare) arti marziali?

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday135
mod_vvisit_counterYesterday224
mod_vvisit_counterThis week971
mod_vvisit_counterLast week1465
mod_vvisit_counterThis month3986
mod_vvisit_counterLast month6248
mod_vvisit_counterAll days611596

Online (20 minutes ago): 3
Your IP: 100.26.182.28
,
Today: Set 19, 2019

Disclaimer:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

Per chi ama le Arti Marziali
Gli otto cancelli, o Pa-Men PDF  | Stampa |

Gli otto cancelli del Tai Chi Chuan sono parare, ritirarsi ruotando, premere, spingere, tirare in basso, dividere, colpo di gomito e colpo di spalla.

1 - Peng o parare: Per parare la forza dell'avversario accettala e cambia la sua direzione portandola verso l'alto. Non permettere alla sua forza di avvicinarsi troppo al tuo corpo. La posizione usata si chiama Peng, ovvro parare.
Peng è come l'acqua che sostiene una barca in movimento.
Prima si deve fare affondare il Qi nel Tan-Tien, poi tenere la testa sollevata come se fosse sospesa dall'alto.
L'intero corpo deve essere pieno di energia elastica, l'aprire e il chiudere avvengono in un istante.
Anche se viene applicata una forza di 400 chili sarà facile espandersi senza difficoltà.

2 - Lu, o ritirarsi ruotando: Lascia entrare l'avversario; poi ruota con la sua forza. Non resistere e non perdere contatto. Devi diventare leggero ed agile. Lascia che la sua forza sia spinta fino al massimo; si esaurirà.
Quando la sua forza si è così svuotata, puoi farlo cadere o svuotarlo a piacimento. Mantieni comunque il tuo equilibrio senza lasciare all'avvrsario la possibilità di prendere un vantaggio.

3 - Chi o premere: Niente è più debole dell'acqua. Ma quando aggredisce qualcosa di duro e resistnte, niente la fronteggia e niente può cambiare la sua strada. Vi sono due modi per applicare Chi. Il metodo diretto è con l'intenzione, 'aprire e chiudere' in un solo momento. Il metodo indiretto è di impiegare la forza di reazione. Come una palla di gomma che colpisce un muro e rimbalza, o una moneta gettata su di un tamburo.
Fai in modo che l'avversario sia come quella moneta, che rimbalza via con un suono tintinnante.

4 - An, o spingere: An è come la forza dell'acqua di un fiume. Essa fluisce dolcemente. Ma come è grande la forza al suo interno! La corrente furiosa è difficile da fermare, avvolge le rocce più alte con un'ondata, ed entra per riempire le caverne più profonde. L'acqua supera ogni cosa.

5 - Tsai, o tirare verso il basso: il tirare verso il basso è come il piatto di una bilancia. Può esservi un peso leggero o uno pesante. La forza del tuo partner può essere di 400 chili, ma la tua di 150 grammi può vincerla. Come può accadere ciò? La risposta stà nella legge della leva. Aumenta la distanza dal fulcro e potrai mantenere l'equilibrio.


6 - Lieh, o dividere: Lieh è come una ruota, che gira vorticosamente su se stessa. Ma ti scaraventerà lontano se ti avvicini troppo. Lieh è come un gorgo dalle avvolgenti onde. Sii attento, perchè la corrente a spirale ti farà cadere senza esitazione.

7 - Chou o colpo di gomito: Il cerchio all'interno del quadrato genera i cinque elementi. Ma ciò che importa è differenziare lo Yin e lo Yang, il sopra dal sotto e saper distinguere fra pieno e vuoto. Quando fra i gomiti e i pugni vi è collegamento essi diventano innarrestabili.
I pugni si schiudono come un fiore e i loro colpi diventano particolarmente terribili. Quando si capiscono bene Lu, Chi, An, Tsai, Lieh e Peng l'uso funzionale di Chou diventa illimitato.

8 - Kao, o colpo di spalla: Il metodo di Kao si divide nelle tecniche di spalla e di schiena. All'interno delle tecniche di spalla vi è un po di schiena. Così, usa la tecnica di spalla nella posizione volo in diagonale, ma ricorda la schiena. E, se si è tempestivi, al momento giusto la tecnica esploderà come una roccia che fracassa un'altra roccia. Sii attento, tutto è perduto senza l'equilibrio.


Articoli più recenti:

 

Commenti  

 
0 #1 bomb it 5 weebly 2017-01-04 10:07
These are really enormous ideas in concerning blogging.
You have touched some good things here. Any way keep
up wrinting.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Slideshow by phatfusion
Design by Next Level Design Lizenztyp CC