Ti trovi: Home Articoli della Liu He School L'allenamento al combattimento

Sondaggi

Hai mai usato le arti marziali per difenderti?

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday135
mod_vvisit_counterYesterday224
mod_vvisit_counterThis week971
mod_vvisit_counterLast week1465
mod_vvisit_counterThis month3986
mod_vvisit_counterLast month6248
mod_vvisit_counterAll days611596

Online (20 minutes ago): 2
Your IP: 100.26.182.28
,
Today: Set 19, 2019

Disclaimer:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

Per chi ama le Arti Marziali
L'allenamento al combattimento PDF  | Stampa |

L'allenamento al combattimento nelle Arti Marziali Tradizionali generalmente è molto trascurato, durante le mie lezioni viene affrontato ma in maniera sommaria, più come una prova del nove che non un allenamento mirato. Questo lo faccio volutamente e con cognizione di causa, perchè io credo (facendo un paragone con la scuola pubblica ) che uno stile è un percorso didattico scolastico e il combattimento è il lavoro vero e proprio. La scuola non può preparare in alcun modo al mondo del lavoro, deve però dare le basi per far si che lo studente quando esce è il più possibile flessibile perchè il mercato del lavoro lo è! Quindi in funzione del lavoro che farà l'ormai ex studente in base agli approfondimenti personali che lui avrà fatto sarà o non sarà un buon lavoratore. Il combattimento non differisce, sono troppe le casistiche del combattimento e chi crede di poterlo studiare in una palestra si "illude" perchè ciò è impossibile. Un buon Maestro o un buon istruttore vi sa indicare la strada da approfondire, ma non può approfondire per voi, lo deve già fare per se stesso. Quindi è deleterio passare troppo tempo ad allenare il combattimento nella propria palestra per i seguenti motivi:

1. Ci si focalizza sempre su un determinato range di attacchi (a causa dello stesso stile praticato)

2. Alla lunga si impara a conoscere i propri avversari e questo rende inutile il lavoro perchè ci si allena per essere flessibili e adattabili

3. Non ci si confronta con svariate situazioni e varianti

Bene questo mio ragionamento mi fa pensare a una cosa," hai visto mai che i Maestri che non volevano far fare combattimento ai propri allievi (ad esempio Funakoshi) la sapessero lunga!?". L'unica cosa da fare e allenarsi con gente di stili diversi prendendo per quello che è il combattimento rituale: un allenamento mirato a migliorare entrambi senza gratificazione dell'ego. Idem le gare, fare sempre lo stesso tipo di gare induce le persone a specializzarsi troppo e questo è risaputo essere un errore (a meno che l'agonismo non sia l'unico scopo della pratica di quella persona) proprio perchè il combattimento è mutevole e non prevedibile, quindi per definizione non standardizzabile. Per questo io ai miei allievi consiglio di non fare gare ma gli incentivo a confrontarsi continuamente, con amici, compagni, parenti, conoscenti purchè gente che faccia stili differenti dal nostro. Capisco che all'inizio della pratica è difficile accettare questo ragionamento per questo (all'inizio della pratica) permetto ai miei allievi di fare un po' di esperienza con me in un ambiente familiare e per così dire "asettico", ciò non toglie che non appena sono stati "svezzati" devono imparare a camminare con le loro gambe per crescere e fare le loro esperienza in modo tale da diventare adulti e autonomi (come deve essere un rapporto tra padre e figlio). Non bisogna stare sempre nelle stesse quattro mura, questo uccide l'arte. Non bisogna cercare di standardizzare il combattimento, questo uccide l'arte. Praticare con cuore sincero e con tanta umiltà senza gratificazione dell'ego: questo rende grande la propria espressione dell'Arte Marziale.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Slideshow by phatfusion
Design by Next Level Design Lizenztyp CC