Ti trovi: Home Articoli della Liu He School L'artiglio dell'aquila

Sondaggi

Hai mai usato le arti marziali per difenderti?

Vinaora Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday140
mod_vvisit_counterYesterday224
mod_vvisit_counterThis week976
mod_vvisit_counterLast week1465
mod_vvisit_counterThis month3991
mod_vvisit_counterLast month6248
mod_vvisit_counterAll days611601

Online (20 minutes ago): 5
Your IP: 100.26.182.28
,
Today: Set 19, 2019

Disclaimer:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

Per chi ama le Arti Marziali
L'artiglio dell'aquila PDF  | Stampa |

L'artiglio dell'aquila non è una tecnica ma è una della capacità che il praticante di Xin Yi Liu He Quan deve sviluppare. Forti di questa consapevolezza vediamo esattamente di cosa stiamo parlano attraverso un esempio:

"Ipotizziamo di voler percuotere l'orecchio del nostro nemico con un colpo di palmo per rompergli il timpano, fatto ciò il praticante di Xin Yi Liu He Quan non può tornare indietro con la mano vuota, questo implica che la mano chiude e strappa la parte più vicina dell'avversario, in questo caso l'orecchio."

Bene questa è un espressione strategica di questo concetto, che è la cosa più facile da capire al riguardo, la parte più difficile è capire come va chiusa la mano secondo questo principio. Per fare ciò non sono le dita che chiudono, ma è il palmo che si ritrae dal centro mantenendo le dita con un aspetto ad arco (l'arco è un principio portante delle arti marziali interne cinesi). Vediamo ora un esercizio basilare per cercare di cogliere l'essenza di questo principio (l'artiglio dell'aquila), afferrate un piccolo oggetto con le dita (una bottiglietta d'acqua, una custodia per gli occhiali, un piccolo bastone) e provate a stringere forte con le dita, se vi toccate il bicipite noterete che è contratto. Ora invece portate l'attenzione sul centro del palmo della mano (che in agopuntura riveste un ruolo importante) e al posto di chiudere le dita cercate di lasciarle dove sono facendo rientrare il palmo della mano (ricordando di mantenere le dita con un aspetto ad arco) ora dovreste sentire il piccolo oggetto che viene pressato e il vostro bicipite è completamente decontratto, mentre l'avambraccio è in tensione tendinea.

Realizzato cosa voglio spiegare in questo articolo noterete come la vostra presa sul nemico sarà decisamente superiore a prima (quando si usavano solo le dita) e di gran lunga più utilizzabile in un contesto marziale. Così, tanti gesti prenderanno senso, ad esempio gli hikite del karate ma anche tutte quelle tecniche in cui la mano percuote aperta e ritorna chiusa, qualsiasi sia l'arte marziale praticata.

Compreso il modo corretto di realizzare fisicamente il concetto "artiglio dell'aquila" capirete come è facile realizzare strategicamente l'esempio menzionato ad inizio articolo. Ora compreso il contenuto di questo articolo guardate gli artigli dell'animale ritratto nell'immagine dell'articolo e traete le vostre conclusioni.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Slideshow by phatfusion
Design by Next Level Design Lizenztyp CC